Nove le imbarcazioni con i colori dello Yacht Club Repubblica Marinara di Pisa che hanno preso parte alla 15ma edizione della 151 Miglia-Trofeo Cetilar 2024. Regata partita giovedì 30 maggio e che ha visto modificare il classico percorso a causa delle condizioni meteo, che non hanno permesso di andare a girare lo scoglio della Giraglia, ma il fascino è rimasto intatto col nuovo percorso (135,7 miglia) verso Pianosa e l’isola di Montecristo.

Tra i numerosi premiati nelle varie categorie due equipaggi del Club pisano entrambi nel raggruppamento Orc-Ior Legend che riunisce imbarcazioni che erano protagoniste negli anni dello Ior: 1970-1980. Imbarcazioni che mantengono intatte fascino e competitività grazie ad armatori che le hanno conservate e mantenute in splendida forma. Una di queste è Pierrot Lunaire di Enrico Scaramelli, primo tra i Legend, raggruppamento che ha visto 13 iscritti, ma solo sei sono arrivate al traguardo a testimoniare le difficoltà che hanno affrontato imbarcazioni ed equipaggi, e che ha conquistato il prestigioso Trofeo Challenge Ior Legend Roberto Fusco.

Al terzo posto Clan di Iacopo Poli vincitore della scorsa edizione. Del team di Pierrot Lunaire, un Pierrot di 9,5 metri, oltre a Scaramelli, armatore e skipper, Antonio Pancanti, Michele Nocentini, Agostino Nicito e Luca Pofferi. L’equipaggio di Clan, Impala 36, era formato da Iacopo (armatore) e Andrea Poli (skipper), Andrea Bartelloni, Alberto Farnesi, Mauro Renzetti e Vittorio Santerini.

Al traguardo anche FlyingNikka di Roberto Lacorte, il primo mini maxi al mondo con i foil, seconda in tempo reale a pochi minuti dal maxi Arca e Urlo, l’Elan 350 di Federico Gelli. Vari motivi hanno portato al ritiro le altre imbarcazioni pisane: Mizar Coccodrillo di Franco Di Paco, Matitù di Giovanni Manni, Porthos di Giampiero Intrieri-Havana Vela (vincitore in Orc Gran Crociera della 15.1 Sail di mercoledì 29 maggio), Padawan di Luca Di Guglielmo e Nessuno di Andrea Pacinotti (vincitore in Orc della 15.1 Sail).

Tra i soci del Club pisano che facevano parte di equipaggi di altre imbarcazioni, ha calcato più volte il podio della premiazione Giuseppe Mangia, dell’equipaggio di Nice di Marco Malgara, l’ex Capricorno, terzo classificato Overall Ima Maxi e vincitore anche del Trofeo Porto di Pisa, Fast Sprint, primo al passaggio della prima boa dopo la partenza. Ora le imbarcazioni del club pisano sono attese a “Tutti a vela” del prossimo 30 giugno per festeggiare tutti assieme i numerosi successi di questa stagione.

Autore

Scrivi un commento