La conferenza stampa di presentazione di Davide Vaira e Filippo Inzaghi, avvenuta ieri, al di là dei contenuti di rilievo espressi deve essere elaborata in questo momento con alcune sottolineature.

Il nuovo Ds ha dimostrato, con le poche ma mirate parole dette, di avere le idee chiare anche in relazione alle tempistiche con le quali mettere a disposizione del Mister un organico il più presto possibile pronto per la prossima imminente stagione.

Quanto dichiarato da Inzaghi è stato altrettanto significativo, a partire dalle belle parole dedicate alla Società e alla Piazza per poi non vietarsi di scendere nel merito del rettangolo di gioco facendo chiaramente capire che in avanti Moreo, Mlakar e Matteo Tramoni potrebbero avere le loro concrete opportunità.

Più tardi, nel pomeriggio, tutto il rettilineo di tribuna dell’Arena era gremito di tifosi accorsi per l’occasione del primo allenamento a porte aperte, e si è immediatamente respirata sinergia, alchimia, unità di intenti e ritrovato entusiasmo.

È un momento da vivere in serena attesa di ciò che riserverà un mercato che sarà sicuramente movimentato in entrata ed in uscita, e si intuisce che la rosa sarà un oculato mix di grandi nomi e giovani emergenti.

Rendiamoci conto del calibro del Mister che in B ha sempre fatto bene: averlo in Neroazzurro è chiaro segnale della Società di puntare in alto, e non potrebbe essere diversamente dopo le ultime due stagioni interlocutorie e per tanti versi deludenti.

Ma siamo alla sesta stagione consecutiva nella cadetteria, siamo nel Calcio che conta, apprezziamo ciò che abbiamo e godiamocelo, in Toscana fioccano esempi di realtà sprofondate nelle serie minori..

In serata è uscito il calendario del campionato che avrà inizio nel weekend di Ferragosto in data e orario ancora da definire ospitando lo Spezia di D’Angelo: subito una occasione per rifarsi della sfortunata sconfitta interna di qualche mese fa contro i liguri.

A seguire il Palermo, sempre in casa, che non fa mistero del suo obiettivo di voler tornare in A.

Il girone di andata, nel quale giocheremo dieci volte tra le mura amiche, si chiuderà ospitando il Sassuolo.

Quello di ritorno prenderà il via, dopo la sosta invernale, a Genova contro la Sampdoria per terminare a maggio a Pisa contro il Sud Tirol.

Non sarà affatto facile emergere, il livello si alzerà ulteriormente e tante saranno le squadre che punteranno al grande salto. Il Pisa ha tutto per poter far bene ma occorrono rinforzi mirati e di esperienza in ogni reparto.

In attesa dell’ufficializzazione della campagna abbonamenti non è vietato sognare.

Andrea Cosimi

Il calendario del Pisa 2024-2025

1ª giornata. Pisa-Spezia
2ª giornata. Pisa-Palermo
3ª giornata. Cittadella-Pisa
4ª giornata. Pisa-Reggiana
5ª giornata. Salernitana-Pisa
6ª giornata. Pisa-Brescia
7ª giornata. Juve Stabia-Pisa
8ª giornata. Pisa-Cesena
9ª giornata. Sud Tirol-Pisa
10ª giornata. Frosinone-Pisa
11ª giornata. Pisa-Catanzaro
12ª giornata. Cremonese-Pisa
13ª giornata. Pisa-Sampdoria
14ª giornata. Carrarese-Pisa
15ª giornata. Pisa-Cosenza
16ª giornata. Mantova-Pisa
17ª giornata. Pisa-Bari
18ª giornata. Modena-Pisa
19ª giornata. Pisa-Sassuolo
20ª giornata. Sampdoria-Pisa
21ª giornata. Pisa-Carrarese
22ª giornata. Catanzaro-Pisa
23ª giornata. Pisa-Salernitana
24ª giornata. Palermo-Pisa
25ª giornata. Pisa-Cittadella
26ª giornata. Cesena-Pisa
27ª giornata. Pisa-Juve Stabia
28ª giornata. Sassuolo-Pisa
29ª giornata. Spezia-Pisa
30ª giornata. Pisa-Mantova
31ª giornata. Cosenza-Pisa
32ª giornata. Pisa-Modena
33ª giornata. Reggiana-Pisa
34ª giornata. Pisa-Cremonese
35ª giornata. Brescia-Pisa
36ª giornata. Pisa-Frosinone
37ª giornata. Bari-Pisa
38ª giornata. Pisa-Sud Tirol

 

Foto: Pisa SC

Autore

Scrivi un commento