Tra le numerose proposte del Giugno Pisano di quest’anno ha brillato il concerto offerto da una delle realtà culturali più importanti e attive della nostra città: la Società Filarmonica Pisana.

Sorta nel lontano 1765 ed acquisita l’attuale denominazione nel 1868, la Filarmonica, anche quest’anno, il 21 giugno, in occasione della Festa della Musica, ha concesso alla cittadinanza un importante momento musicale presso il Caveo Centro SMS Viale delle Piagge.

In questa suggestiva location si sono esibiti tutti i grandi gruppi musicali societari seguendo il tema “La musica immagina il futuro” che ha dato spazio alle principali colonne sonore di film di fantascienza della storia.

Inizialmente si sono esibiti più giovani componenti l’Orchestra della Scuola di Musica diretti dal maestro Francesco Saviozzi con brani di Hayden, Grieg, Vangelis e T. Newmann.

E’ toccato successivamente ai musicisti di Fiati e Orchestra diretti dal deus ex-machina della serata, il maestro Paolo Carosi, con brani di D. Elfman, B. Broughton e J. Morris.

Lo stesso maestro, con il gruppo dei soli fiati, ha quindi dato vita alle note di autori del calibro di J. Moss, B. Gray, A. Silvestri, D. Arnold, T. Polce, L. Goransson e J. Williams.

Ha accompagnato alcuni brani la bella voce del soprano Ilaria Casai.

Era presente l’ottimo gruppo di cosplayers EMPISA Star Wars Fan Club.

Degno di nota l’apporto dato alla gran mole di lavoro da parte dell’archivista Virginia Vella e della coordinatrice del complesso Barbara Tedesco.

Ha presentato, di fronte a un folto pubblico, con la consueta grazia ed ironia, Chiara Prosperini.

Una bella serata che avrà reso felice Euterpe,la musa della musica e delal poesia lirica, grazie alla bravura mostrata da tutto il folto gruppo di musicisti di ogni età che hanno mostrato sia la loro bravura che quella dei loro insegnanti, e ci hanno ricordato che la musica è la sola lingua universale.

Guido Martinelli

 

Foto di Guido Martinelli

Scrivi un commento